Login

Quanto costa un kWh di energia elettrica?

Elettrodomestici e costo energia al kWh: come viene calcolato il costo dell'energia

Meta descrizione: Costo del kWh di energia elettrica, cos'è, come calcolare il costo dell'energia e come

influisce sul prezzo finale della bolletta dell'energia nel mercato libero e tutelato

Intro: Quanto costa un kWh di energia elettrica e come fare a calcolarlo: ecco come viene calcolato il costo dell'energia e quali sono le differenze del costo del kWh nel mercato tutelato e nel mercato libero

H2 Cos'è il kWh e come si calcola

Il kWh è l'unità utilizzata per misurare il consumo di energia elettrica, il cui costo dipende da una serie di voci che poi determineranno assieme l'importo della bolletta. Il costo del kWh, a prescindere dal fatto che ci si trovi nel mercato libero o tutelato, dipende da una quota fissa (slegata dai consumi) e da una quota variabile (quota energia), ovvero quanti kWh sono stati consumati.

La quota energia incide circa del 48% sul costo totale della bolletta, mentre il resto è generato da imposte, spese di trasporto e spese accessorie. L'insieme di queste voci permette di effettuare un confronto realistico tra le diverse offerte energia proposte dai vari fornitori presenti sul mercato, invece di basarsi esclusivamente sul costo della sola componente energia, come spesso viene pubblicizzato.

Saper calcolare il costo della propria bolletta è di fondamentale importanza quando si deve eseguire un nuovo allaccio delle utenze luce e gas, una voltura o subentro.

H3 Prezzo del kWh in Italia

Il prezzo del kWh in Italia dipende da diversi fattori, in particolare dal prezzo dei combustibili fossili e dalla domanda del mercato. Dal 2004 I fornitori comprano energia basandosi sul Prezzo Unico Nazionale (PUN), che varia ogni giorno ed influenza di conseguenza il prezzo finale dell'energia e il costo della bolletta. In generale, il prezzo del kWh varia in base a diversi elementi, come ad esempio l'efficienza energetica dell'abitazione e la potenza del contatore ma una prima divisione va fatta in merito al mercato dell'energia a cui si appartiene. In Italia il mercato dell'energia è diviso in mercato tutelato e mercato libero e ogni utente può scegliere a quale mercato appoggiarsi.

Questa situazione muterà in via definitiva a partire da gennaio 2022 con il passaggio obbligatorio al mercato libero: a partire da quel momento il mercato tutelato cesserà di esistere e tutti gli utenti che ancora non ne fanno parte dovranno selezionare un nuovo fornitore appartenente al mercato libero. La differenza tra mercato tutelato e mercato libero si riflette anche nel costo della bolletta e del kWh.

H4 Il costo del kWh nel mercato tutelato

Il costo del kWh nel mercato tutelato o regime di maggior tutela viene stabilito dall'Autorità (ARERA) che modifica il costo della quota energia ogni tre mesi, basandosi sulle oscillazioni del mercato e sul prezzo della materia prima. Questo rende più difficile prevedere il costo annuale della bolletta. Nel mercato tutelato, così come in quello libero, è possibile scegliere tra le diverse fasce di consumo, quindi preferire una tariffa monoraria (prezzo del kWh fisso durante il giorno dalle 08:00 alle 20:00) o una tariffa bioraria (prezzo del kWh più basso nelle ore serali 19.00-07:00 e nei weekend).

H4 Il costo del kWh nel mercato libero

Nel mercato libero, il prezzo dell'energia non viene deciso dall'ARERA ma dai singoli fornitori che stabiliscono le loro tariffe in un regime di libera concorrenza, risultando mediamente più basse rispetto alle tariffe del regime tutelato.

Nel mercato libero l'utente può scegliere se attivare un contratto a prezzo fisso, bloccando quindi il prezzo della componente energia per un tempo stabilito (12 o 24 mesi) o un contratto a prezzo variabile, dove il costo dell'energia viene regolato in base alla concorrenza e dal costo del kWh all’ingrosso. Per tutte queste ragioni non è possibile stabilire con certezza quale sia il prezzo di un kWh nel mercato libero.

H3 Come calcolare il costo di un KWh

Per calcolare il costo di un kWh, ossia il costo orario energia elettrica, bisogna partire dalla propria bolletta dei consumi. Ci si potrà facilmente rendere conto che il totale della bolletta non si basa solo sui consumi netti, ma anche su una serie di spese aggiuntive e sull'IVA, che si vanno a sommare alla voce principale, ossia quella di vendita di energia.

Se si è interessati al solo costo della vendita in kWh, quindi, bisognerà isolare il costo di vendita da tutte le altre voci. La bolletta riporta sia i costi sia il totale dei kWh consumati. Per conoscere il consumo unitario e il relativo costo, quindi, basterà dividere il valore riportato alla voce di vendita della corrente per il numero di kWh consumati nello stesso periodo. Questo valore è indicativo esclusivamente del prezzo netto dell'energia elettrica.

I vari gestori, tuttavia, affiancano al costo netto della vendita anche quello di una serie di servizi. Per ottenere il costo effettivo di un kWh, il calcolo da effettuare è quello di dividere la spesa totale, così come riportata dalla bolletta, per il numero di kWh consumati. In tal modo, si avrà una panoramica più precisa dei costi comprensivi delle spese accessorie.

Per quanto riguarda le offerte nelle telecomunicazioni il discorso cambia. Ormai tutti gli operatori elargiscono offerte internet a prezzo fisso, permettendo in un’unica bolletta mensile di avere a disposizione il traffico in gigabyte per il proprio Smartphone e la rete internet casa senza spiacevoli sorprese a fine mese.

I nostri marchi

  • Aeg
    Aeternum
    Arcelik
    Ardo
    Ariete
    Ariston
  • Beko
    Blomberg
    Bosch
    Braun
    Candy
    Daewoo
  • De Longhi
    Electrolux
    Elettrozeta
    Elica
    Elmot
    Faber
  • Folletto
    Franke
    Gammapiù
    Gorenje
    Graetz
    Haier
  • Hoover
    Hotpoint
    Ignis
    Imetec
    Indesit
    Krups
  • Lagostina
    Lar.el
    Lelit
    Lg
    Liebherr
    Miele
  • Moulinex
    Neff
    Panasonic
    Parlux
    Philips
    Polti
  • Princess
    Reber
    Rex
    Rowenta
    Saeco
    Samsung
  • Scholtes
    Siemens
    Simac
    Smeg
    Tefal
    Tristar
  • Vestel
    Victoria
    Whirlpool
    Winkel
    Zerowatt
    Zoppas

Il nostro indirizzo

00159 - Roma (ROMA) Lazio
Via Riccardo Zampieri, 61
Distanza dal centro: 5,58 Km
Telefono: 0643587126
Partita IVA: 10117280585
Responsabile trattamento dati: Capitano Victorio


Info contatto scrivi una mail

Referente
Capitano Victorio
Cellulare
3934761148
Mail
vittorio.capitano@fastwebnet.it